Esce “Il Tempo” di Massimo Zurlo

155 Views





Spinto dagli amici a dedicarsi alla scrittura, Massimo Zurlo esordisce con il suo primo libro, dal titolo “Il tempo”, che in un breve periodo ha venduto 500 copie solo su Amazon. Il libro è promosso dall’agente letterario Eleonora Marsella.

Il libro

La memoria è costituita da cassetti, taluni senza serratura alcuna, eppure una volta chiusi non verranno mai più aperti, indipendentemente dal contenuto che custodiscono. Ve ne sono poi altri, muniti di ogni tipo di serratura, in cui si cerca di racchiudere uragani di categoria 5… Ma è solo un vano tentativo della razionalità; certe onde emotive, infatti, per loro natura non posso essere arginate, ma sono destinate a riemergere come tsunami raggiungendo la costa… il quando è solo una casuale questione di tempo.

Questa è la prova che affronta il protagonista, una persona di mezza età che nell’assecondare se stesso finisce con l’incontrare nuovamente una parte del proprio passato.

La storia è quella di un distacco dal solco della vita, all’inseguimento di una seconda possibilità da parte del protagonista. Uomo dalla personalità apparente che rende invisibile quella reale, ovvero un uomo schietto ed a tratti tagliente che fa da corazza ad un animo romantico e sensibile. Una personalità celata ai più, come la vita vissuta, che si protrae nelle pagine così come la motivazione alla partenza. Scelte che successivamente portano ad incontri casuali che segnano, che arricchiscono, ma producono involontari danni collaterali. Il percorso, oltre ad una amorevole descrizione di luoghi incantevoli che fanno da cornice paesaggistica alla narrazione, è una continua rivisitazione interiore, sia per il protagonista sia per gli altri personaggi del romanzo, tutti a fare da satelliti a concetti semplici ma essenziali che ciascuno scopre in sé in occasione di eventi inattesi che perturbano il regolare scorrere dell’esistenza e che portano il protagonista alla consapevolezza che la vita, nella sua complessità, può essere semplificata nella rappresentazione astratta di una serie finita ma a noi ignota di attimi da custodire, intervallati da periodi variabili in cui, nel ricordo del precedente, attendiamo il successivo… nella speranza che arrivi!

L’autore

Originario del basso Lazio, Massimo Zurlo, dopo aver interrotto gli studi universitari, decide di mettersi a lavorare per essere indipendente. Per motivi di lavoro viaggia per l’Italia: per un lungo periodo lavora e vive nella meravigliosa Sicilia. Oggi vive a Roma. Massmo Zurlo, 40 anni, è sposato e ha una figlia.

Serena Marotta



Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts