Domenica 28 aprile a Castronovo di Sicilia, Sara Favarò con i suoi libri ”Teste di Moro e il Basilico” e ”Madri si nasce”

294 Views

Domenica 28 aprile, alle ore 16,30, nello storico Palazzo Giandalia di Castronovo di Sicilia, Corso Umberto n. 114, incontro con la scrittrice Sara Favarò e i suoi libri “Teste di Moro e il Basilico”, Di Girolamo Editore, e “Madri si nasce”, Euno Book. Dopo i saluti istituzionali del Sindaco, ragioniere Vitale Gattuso e dell’Assessore ai Beni Culturali, dott. Andrea Piazza, interverranno: la prof.ssa Niny De Nicola Piazza che relazionerà sul libro “Teste di Moro e il Basilico”, il prof. Nino Di Chiara che presenterà “Madri si nasce”, e l’autrice, Cavaliere al Merito della Repubblica, Sara Favarò.  L’incontro è organizzato dal Comune di Castronovo di Sicilia.

La storia delle “Teste di moro e il basilico” che Sara Favarò racconta è ricca di simbolismo. L’autrice esamina la condizione femminile in un contesto sociale e culturale in cui alle donne non era consentito vivere apertamente il loro amore. Oltre a raccontare storie da lei create e leggende popolari, la scrittrice esplora il simbolismo delle “teste di moro” e del basilico, creando un legame tra cultura popolare e letteratura colta, tra oriente e occidente. L’antica storia asiatica di Vindra, che si sacrifica per amore del marito, racconta di come la donna venga trasformata in basilico. Nella narrazione è forte la connessione tra l’amore, la morte e la rinascita, laddove il basilico simboleggia la vita che continua a fiorire anche dopo la morte.

Il libro “Madri si nasce” conduce il lettore in un viaggio attraverso le tradizioni della festa del Natale in un piccolo paese siciliano: Vicari. La studiosa indaga sugli usi e i costumi, offrendo una visione autentica e radicata della cultura locale, dei riti connessi alla festività e dei suoi simboli.

Il libro contiene racconti, ricette, usi culinari, orazioni, canti popolari, foto di luoghi e persone, e persino un’antica farsa popolare natalizia di cui si era persa memoria. Il racconto che dà titolo al libro offre uno spaccato di emozioni e desideri umani che vanno oltre le “coscienti” scelte di vita di donne che, almeno per una notte, possono dare voce al loro istinto di maternità vietata.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Sara Favarò è una scrittrice sensibile ai temi sociali, di genere e ambientali. Nei suoi 85 libri di narrativa, saggistica, letteratura per l’infanzia e poetica, affronta questioni importanti e documenta la cultura popolare siciliana. La sua passione per la scrittura si riflette anche nei suoi albi illustrati e racconti brevi. Cantautrice, è co-fondatrice del Gruppo Etno-Rock Sikelia, nato dall’Associazione Un Cori Tuttu U Munnu nel 1980. Ha scritto i testi delle canzoni originali del gruppo, esibendosi in tutto il mondo.

La sua musica spazia da quella popolare al rock. Attrice e regista teatrale ha interpretato i ruoli principali nelle migliori commedie del repertorio siciliano. Inoltre, è autrice, attrice e cantastorie negli spettacoli teatrali da lei scritti e diretti con la sua compagnia teatrale, Gruppo Arte SIKELIA. Ha anche recitato per il cinema e la televisione.

Sara Favarò è giornalista pubblicista e collabora con testate nazionali ed estere. Nel 2021 è stata nominata Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, prestigioso riconoscimento conferito dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, inoltre ha ricevuto numerosi riconoscimenti per il suo impegno nel campo dell’arte, della cultura e del giornalismo.

Info: www.sarafavaro.it

Redazione
Author: Redazione

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts