Etna: Valle del Bove si formò tra il 7478 ed il 7134 a. C.

74 ViewsRicerca Ingv e università di Urbino, datazione con carbonio -14 La Valle del Bove, la depressione localizzata sul fianco orientale dell’Etna ampia circa 7 x 4,5 km, ha un’età compresa tra i 9.501 e 9.157 anni. Indagini stratigrafiche e petrografiche, datazioni al carbonio-14 e paleomagnetiche delle colate laviche condotte in diverse cave localizzate allo sbocco della Valle del Bove hanno permesso di datare l’età dell’inizio della sua formazione e la cronologia delle eruzioni laterali successive alla sua formazione. La ricerca, risultato di un multidisciplinare condotto da un team di…

Read More

Solstizio: l’inizio dell’inverno astronomico e i pianeti come regalo di Natale

109 ViewsIl 21 dicembre alle 21:48 TU si verifica il Solstizio d’inverno nell’emisfero boreale: è l’ingresso ufficiale della nuova stagione astronomica. Il solstizio rappresenta il momento esatto in cui il Sole si trova direttamente sopra al Tropico del Capricorno, ad una latitudine di 23,5 gradi sud, e cioè alla sua massima distanza al di sotto dell’equatore celeste. Nel nostro emisfero questo giorno corrisponde al minimo dell’irradiamento solare, con la nostra stella che sorge nel punto più meridionale dell’orizzonte est, culminando alla minima altezza al mezzogiorno locale. Nel giorno del solstizio d’inverno il Sole sembra compiere…

Read More

Mineo (CT): Torna a splendere Castello di Serravalle

154 ViewsRestaurata fortificazione di almeno 8 secoli Un gioiello di architettura siciliana medievale torna a brillare: è il Castello di Serravalle, nel Comune di Mineo. Si tratta di un’alta fortificazione con torre di avvistamento, un edificio antico di almeno otto secoli, al quale è stato dedicato un accurato restauro conservativo, realizzato dall’avvocato Orsola Sedati, con il supporto di fondi regionali: “E’ un atto di amore – spiega – verso il territorio catanese, verso la nostra storia collettiva e anche verso la mia Famiglia. Il nostro Castello tornerà a vivere, a…

Read More

Geraci Siculo, il comune protegge i suoi 4 alberi monumentali: ”Presto un percorso per visitarli”

180 ViewsIl restauro del primo dei 4 esemplari presenti nel borgo madonita con un finanziamento regionale, e poi l’itinerario di silvoterapia Geraci Siculo, 10 agosto 2022 – Salvaguardare gli alberi monumentali e renderli ancora più fruibili ai numerosi visitatori. Il comune di Geraci Siculo, il borgo “verde” del parco delle Madonie, ha rilanciato un progetto di valorizzazione dei suoi 4 alberi (un frassino e 3 sughere) iscritti al registro del ministero delle Politiche agricole inserendoli in uno specifico percorso naturalistico che possa, non solo mostrarli in tutta la loro bellezza, ma anche promuovere…

Read More

AMBIENTE E VOLONTARIATO. Da tutto il mondo alla riserva di Gela col Corpo europeo di solidarietà

216 ViewsSono arrivati da tre continenti per fare volontariato in Sicilia. Sono i volontari del Corpo Europeo di Solidarietà che in questi giorni sono impegnati alla riserva naturale “Biviere di Gela” in attività legate alla tutela e alla fruizione dell’area umida, riconosciuta come una ZSC (zona speciale di conservazione) e ZPS (zona di protezione speciale per gli uccelli), sito di interesse comunitario, per la sua importanza nelle rotte migratorie degli uccelli fra Africa ed Europa, in pratica si tratta della rete delle aree protette dell’UE. Il progetto più grande al mondo…

Read More

Petralia Soprana: l’affascinante borgo dei borghi nel cuore delle Madonie

615 ViewsQuando si parla di borghi la Sicilia è inevitabilmente al primo posto per la bellezza dei luoghi che è capace di offrire. Petralia Soprana è uno di quei luoghi rimasti sospesi nel tempo e che nel 2018 si è aggiudicato il titolo di “Borgo dei Borghi”, il più bello in Italia. Posto a 1.147 m s.l.m. Petralia Soprana è il più alto comune delle Madonie, catena montuosa situata nella Sicilia settentrionale e compresa nel Parco delle Madonie nella provincia di Palermo, di cui il borgo occupa il versante meridionale. La…

Read More

Pesca: un itinerario dedicato al tonno rosso nel litorale trapanese

368 ViewsDomani a Marsala la presentazione del progetto “Strade del tonno rosso di Sicilia” Favignana e Formica, Marettimo, Levanzo, San Vito Lo Capo, Bonagia, Monte Cofano, Scopello, Pantelleria, Marsala, Mazara del Vallo, Torretta Granitola e Marinella di Selinunte. Sono alcune delle località che faranno parte dell’itinerario “Strada del tonno rosso trapanese” che metterà in rete tutte le attività inerenti il tonno rosso presenti nell’area del litorale trapanese. L’iniziativa, che fa parte del progetto “Strade del tonno rosso di Sicilia”, promosso dal Dipartimento Pesca Mediterranea della Regione Siciliana e sostenuto dal…

Read More

Nella Valle dei templi di Agrigento scoperta una casa ‘restaurata’

465 ViewsMosaici e pavimenti in stile pompeiano perfettamente conservati Una casa “restaurata” già tra il III e il II secolo avanti Cristo. E’ l’eccezionale scoperta di queste ultime settimane nel Parco archeologico della Valle dei Templi di Agrigento, dove è stata riportata alla luce una serie di straordinarie pitture parietali e una pavimentazione in cocciopesto e a mosaico perfettamente integra, parte di un’abitazione nel cosiddetto quartiere ellenistico-romano. La casa era crollata, o era stata demolita per qualche motivo, e le macerie accumulate hanno “salvato” mosaici e pavimenti in stile pompeiano.…

Read More

La Real Casina di Caccia di Ficuzza: un gioiello nel cuore verde della Sicilia

810 ViewsTra Palermo e Corleone vi è un ampio territorio dove domina la vegetazione che un tempo ricopriva l’intera Sicilia: si tratta della Riserva Naturale Regionale Orientata Bosco della Ficuzza, Rocca Busambra, Bosco del Cappelliere e Gorgo del Drago, istituita il 26 luglio del 2000 per preservare le migliaia di specie vegetali che ne caratterizzano l’ambiente. Il massiccio calcareo di Rocca Busambra domina la distesa di querce più vasta della Sicilia occidentale e vanta un’importante biodiversità. Il territorio della riserva è costellato di corsi d’acqua, laghetti naturali, e gorghi: il più noto è il…

Read More

A Selinunte nuovi percorsi tra ‘suoni’ e luci

306 ViewsDal ‘Tridente’ all’illuminazione nel solco di Porcinai e Minissi Nel 1969 due tra i più importanti esperti di museografia, applicata ai rispettivi campi di azione, l’architetto paesaggista Pietro Porcinai e l’architetto Franco Minissi, furono invitati dall’allora sovrintendente ai Beni culturali per la Sicilia occidentale Vincenzo Tusa, a ridisegnare i confini e la “lettura” del parco archeologico di Selinunte. Che ad inizio anni Settanta era in uno stato di completo degrado, vittima continua dei tombaroli, con una strada carrozzabile che lo attraversava. Tutto questo nonostante Selinunte fosse già indicata come…

Read More