Papilloma Virus, le domande piu frequenti

414 Views

Ce ne parla il dottore Giuseppe Scaglione, Ginecologo e Oncologo di Palermo

HPV è l’acronimo di Human Papilloma Virus, un virus a DNA che può causare tumori o lesioni benigne come i condilomi. Tra tutte le IST ( infezioni che si trasmettono sessualmente), come HIV, Herpes, Clamidia,  Sifilide, Gonorrea etc, quella causata dall’HPV è la più diffusa. Normalmente ognuno di noi contrae l’Hpv almeno una volta nella vita.

Per farci un’ idea della gravità del problema circa il 5 % dei cancri è causato dal papilloma virus. Non è solo l’utero ad essere colpito ma anche la vagina, la vulva, l’ano. Il virus certamente odia le donne, ma non ama neanche i maschi: circa il 50 % dei cancri del pene sono causati da questo  virus. A questi  dobbiamo aggiungere anche il cancro della testa e del collo, compreso il cavo orale, che talvolta  sono causati dall’HPV. I maschi sono affetti da HPV in forma benigna più frequentemente delle donne, infatti le condilomatosi maschili sono, in percentuale, più frequenti di quelle femminili. Inoltre , mentre nelle donne la prevalenza della infezione è alta nei primi anni dopo l’inizio dell’ attività sessuale, nell’uomo rimane elevata per tutta la vita. Nelle donne, dopo il cancro della mammella quello del collo uterino, la cui causa primaria è l’HPV, è il più frequente.

Ma cosa possiamo fare per difenderci ?

Possiamo fare moltissimo e con grande efficacia.

L’ HPV è una malattia della coppia ed alla coppia dobbiamo rivolgere grande attenzione per evitare il contagio o per guarire dalla malattia.  Lo statunitense C.D.C. ha istituito nelle proprie linee guida il partner service: uno strumento che si occupa dei partner  affetti da infezioni sessualmente trasmesse, fornendo assistenza dal punto di  vista della valutazione, del trattamento e della consulenza. In  prevenzione, l’arma più efficace è sicuramente il vaccino contro l’HPV che è raccomandato sia per le donne che per i maschi. Dal 2007, la vaccinazione anti-HPV è offerta gratuitamente ai ragazzi (di entrambi i sessi) nel dodicesimo anno di vita. Ricordo che il vaccino è raccomandato anche in pazienti che hanno già avuto l’HPV.

Per prevenire l’infezione, inoltre, facciamo attenzione ai rapporti occasionali, promiscui o con partner affetti da HPV. Nel dubbio sempre meglio usare il preservativo, e questo vale per tutti i tipi di rapporti e per tutti i tipi di partner, e anche, per tutte le altre IST.

Il vaccino contro l’HPV fa male ?

No, dopo la somministrazione di centinaia di milioni di dosi nel mondo, non sono stati descritti effetti avversi gravi. Possono invece verificarsi effetti non gravi come  cefalea, febbre di grado lieve o malessere.

Il vaccino contro il papilloma virus impedisce l’infezione ?

Si, la vaccinazione è efficace nel prevenire l’infezione acuta dovuta ai ceppi contenuti nel vaccino. Ma il vaccino aiuta anche a prevenire la cronicizzazione della infezione e la progressione fino alla lesioni pre-cancerose o tumorali.

Si può fare il vaccino in gravidanza ?

No, le prove della non pericolosità del vaccino in gravidanza non sono sufficientemente valide.

Per la diagnosi invece ?

Importantissimo l’ HPV test che informa sulla presenza, o meno, del virus e sul suo Genotipo. Esistono infatti più di 100 genotipi virali, che si dividono in virus  ad alto rischio di tumore, fra questi i più pericolosi il 16 ed 18 e ed a basso rischio, fra questi i più comuni sono i genotipi  6 e 11. Ugualmente importante il Pap test, che conosciamo da tanti anni, e che , da tanti anni è uno strumento efficace di prevenzione. Il pap test ci consente prevenire il cancro della portio uterina in modo efficace e sicuro.

Le patologie  causate da HPV spesso guariscono spontaneamente, ricordiamo però che, anche quando le lesioni  scompaiono, il virus può essere ancora presente .

Le terapie a nostra disposizione sono moltissime e ci consentono spesso di guarire dalla malattia anche se non ci fanno guarire sempre dalla infezione. Importante sottolineare che essere infetti da HPV non vuol dire essere ammalati. Possiamo quindi avere l’infezione ma non avere la malattia. I condilomi vengono generalmente vaporizzati con i trattamenti laser o con altre tecniche. Le lesioni precancerose della cervice uterina, vengono asportate con asportazioni parziali, come la conizzazione del collo dell’utero.

In conclusione l’HPV non deve farci paura, non dobbiamo perché abbiamo a disposizione delle armi molto potenti che ci permettono di difenderci da questo virus in maniera veramente efficace.

Ho contratto l’ HPV. Questo vuol dire che il mio partner è stato infedele ?

Non ci crederete ma questa è la domanda più frequente. La risposta è No. Il partner può avere contratto  l’infezione molti anni prima e manifestarla  in un secondo momento.

Redazione
Author: Redazione

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts