A Palermo, Sabato 17 Febbraio, si terrà il Convegno ‘’Letture, scritture e canti nell’infanzia’’

133 Views

L’idea di realizzare un convegno a Palermo nasce dal desiderio di Fondazione Montessori Italia, unita alla scuola Montessori palermitana “La Casetta nell’Orto” e le sue succursali “La Casetta Montessori” e “La Casa dei Bambini Montessori”, di raccogliere nel capoluogo siciliano le diverse esperienze che ruotano attorno all’arte del racconto, ma anche attorno all’arte di trasmettere alle bambine e ai bambini gli strumenti per saper ascoltare con interesse, e per poter raccontare e poi scrivere e leggere in piena autonomia.

Da qui parte l’organizzazione di questo piccolo ma entusiasmante progetto.

Dalle ore 9.00, presso la Sala Piersanti Mattarella all’interno del magnifico Palazzo Reale, avvieremo la sessione dei lavori mattutini, durante i quali si succederanno relatori provenienti dal mondo della Ricerca e della Scuola e delle Istituzioni.

Con loro ci addentreremo nei molteplici sentieri che conducono le bambine ed i bambini nell’universo delle narrazioni: vedremo come le storie, raccontate e lette, legano ciascun cucciolo d’uomo all’intera famiglia umana, a tutti coloro che hanno vissuto prima di noi e a coloro che condividono con noi il momento presente; ma vedremo anche come progressivamente le bambine ed i bambini diventano padroni del sistema di simboli, orali e scritti, che permetterà loro di leggere da soli storie, racconti e romanzi, di raccontarli e, perché no, di scrivere.

Terminati i lavori della mattinata, dalle 16.00 inizierà un “viaggio” che condurrà i partecipanti nei tanti centri che animano la vita culturale dei bambini e delle famiglie di Palermo: durante il pomeriggio infatti si terranno dei laboratori e incontri in cui tanti professionisti condivideranno con le iscritte e con gli iscritti al convegno, e con i loro bambini, parti dei loro saperi e del loro saper fare.

I canti, le narrazioni tradizionali, i brevi e meravigliosi racconti degli albi illustrati, e il lavoro di piccole mani alacri che trasformano quanto ascoltato in una piccola opera di creatività e impegno: tutto questo sarà al centro delle attività laboratoriali del pomeriggio dedicate a grandi e piccini e i luoghi lungo cui dipanerà questo filo di storie saranno tante realtà del territorio palermitano.

Inizieremo alle 16.00 presso il nido “La Casetta Montessori” per poi proseguire con la libreria Dudi, la libreria Capoverso, Radici – Piccolo Museo della Natura, MiniMUPA Hands on Museum e A casa di Lalla.

La libreria Dudi a sua volta ospiterà anche Jerusa Barros e Angela Criscuolo di Liberarti, mentre Davide Schirò, membro del Gruppo Nazionale Nidi Infanzia, terrà il suo incontro presso “A Casa di Lalla”.

Una sinergia straordinaria e un meraviglioso lavoro di rete che donano alla città un clima di autentica cooperazione e comunità educante.

Un evento a tutto tondo quindi che desidera offrire non solo spazi di approfondimenti teorico-scientifici, ma anche e soprattutto un invito alle buone pratiche attraverso la possibilità di esperirle in prima persona.

Il Convegno “Letture, Scritture e Canti nell’Infanzia” è anche online: chi non potrà raggiungere Palermo potrà seguire in streaming i lavori della mattinata, e nel pomeriggio,  dalle 15,00 alle 18,00 potrà accedere al canale zoom di Fondazione Montessori Italia e seguire un webinar a scelta tra “Raccontare con gli oggetti tra le mani. La Scatola delle Storie e Il Museo delle Cianfrusaglie come strumenti per sostenere l’ascolto e la narrazione” a cura di Rossella Trombacco e “I primi materiali per la lettura: quali sono e come realizzarli” a cura di Ester Amore.

Attraverso i secoli gli esseri umani legano le generazioni future ai loro antenati con il filo dei miti e dei racconti, e questo filo è così resistente da poter diventare un ponte tra culture diverse. Ogni generazione deve avere la consapevolezza che questo meraviglioso patrimonio è una delle eredità che prepariamo per i nostri bambini: sono loro i destinatari dei tanti messaggi veicolati dalle narrazioni, sono loro che leggendo, raccontando e scrivendo trasmetteranno ai loro discendenti la memoria dei loro padri e delle loro madri.

I racconti, le filastrocche, le ninne nanne, e tante, tantissime storie ci ricordano che tutto comincia dai bambini, e che tutto è stato preparato per loro, perchè possano crescere e vivere anche loro nel Mondo.

Le bambine e i bambini sono al centro della nostra idea di educazione, sono al centro della nostra idea di futuro e di trasformazione sociale. Un mondo a misura di bambino e di bambina è un mondo più umano, e anche per gli adulti diventa più facile e più facile viverci.

Per questo motivo Sabato 17 prendiamoci del tempo e ascoltiamo delle riflessioni e un po’ di storie, e poi sediamoci con le nostre bambine e i nostri bambini, ed entriamo con loro in quei sentieri che ci porteranno, ancora una volta, a perderci in un racconto.

Chissà che questa immersione nel racconto non ci conduca a ritrovare la nostra strada.

La parola costruisce cultura.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts