Pallacanestro e nuoto in vasca corta, campionati italiani Fisdir: oro e nuovo record italiano per i Delfini Blu nella 4×50 mista maschile II1, Vivi Sano trionfa nella pallacanestro

338 Views

Si sono conclusi domenica 12 novembre, rispettivamente nella città umbra di Terni (TR) e nella cittadina campana di San Sebastiano di Vesuvio (Portici), i campionati italiani di nuoto in vasca corta e di pallacanestro Fisdir, disputatisi nel weekend dal 10 al 12 novembre, con risultati davvero straordinari per le compagini siciliane, o meglio, palermitane. Infatti, la Vivi Sano Sport trionfa nella pallacanestro II1 e conquista la vetta del podio tricolore, la Delfini Blu raggiunge il nuovo record italiano nella staffetta 4×50 mista maschile II1, Il Sottomarino e TeLiMar portano a casa un forziere pesantissimo di medaglie.

Tornano a casa con un forziere pesantissimo, un record italiano e tantissima soddisfazione le compagini tutte palermitane Fisdir Sicilia impegnate nei campionati nazionali di nuoto in vasca corta e pallacanestro. La Vivi Sano Sport si accaparra a San Sebastiano di Vesuvio il titolo di Campione d’Italia nella pallacanestro dopo tre accesi confronti contro la società Volo Alto (9-16/21-24/23-24). A comporre la rosa della compagine vincitrice del titolo italiano: Marco Bosco, Ivan Vincenzo Dragotta, Vincenzo Falletta, Massimiliano Li Causi, Mattia Federico Marabeti, Francesco Rizzo D’Angelo, Paolo Tinnirello e Gaetano Tutone guidati dall’allenatore Simone Dominici.

Sul versante del nuoto in vasca corta, invece, raggiungono il nuovo record italiano nella staffetta 4×50 mista maschile II1 i Delfini Blu Alessio Casalicchio, Giulio Ferrante, Davide Ramondo ed Eros Negro con il crono di 2’18”45. Inoltre, la società tre volte campione d’Italia nella pallanuoto Fisdir, conquista il titolo di campione d’Italia nella staffetta 4×50 stile (1:59.53 con Nicolò Bonsignore – Giulio Ferrante – Davide Ramondo – Eros Negro) e anche 6 ori con Giulio Ferrante nei 200 rana, con Eros Negro Davide Ramondo  nelle rispettive categorie, nei 100 misti, ed ancora Ramondo medaglia d’oro nei 50 farfalla, 5 argenti con Eros Negro nei 100 e 50 stile, Chiara Siracusa nei 50 farfalla, Edy Scarnò nei 50 stile ed Alessio Casalicchio nei 100 dorso ed ancora 4 bronzi con Edy Scarnò nei 50 e 100 stile libero, Chiara Siracusa nei 50 stile libero e 100 misti, Nicolò Bonsignore nei 100 misti. “Siamo molto soddisfatti dei risultati – afferma Marina Bellomo – sicuramente di grande rilievo agonistico il record italiano assoluto nella staffetta 4×50 mista, frutto di un lavoro di grande programmazione dei coach. Al di là del colore delle medaglie e delle singole prestazioni – concude – tutti gli atleti si sono dimostrati dei veri sportivi, preparati sotto il profilo tecnico-sportivo e comportamentale nell’affrontare il rigido regolamento dei campionati italiani”.

Anche Il Sottomarino e TeLiMar tornano a casa con due medaglieri di tutto rispetto. Infatti, conquista l’oro ed il titolo italiano nei 50 Stile Esordienti maschili II1 (35”06) e nei 50 Dorso Esordienti maschili II1(46”59) Giulio Maria Virzì (Il Sottomarino), mentre i compagni di squadra Davide Giglio e Danilo Lucchese conquistano, rispettivamente, il bronzo nei 50 Stile Senior maschili II1 (30”90) per Giglio e tre ori nei 50 Stile Amatori M II1 (36”26), nei 50 Dorso Amatori M II1 (42”18) e nei 100 Dorso Amatori M II1 (1’33”36) per Lucchese. Ancora medaglie per Il Sottomarino con Enrico Cassibba che conquista un argento (41”71) nei 50 Stile Junior M II3 ed un oro, con relativo titolo italiano, nei 50 Rana Junior M II3.

Il TeLiMar per la classe II2 (Sindrome di Down) trova in Riccardo La Mantia il suo atleta di punta a questi campionati di Terni, dove conquista tre argenti, rispettivamente, nei 50 Stile Junior maschili (41”28), nei 100 Stile Junior maschili (1’34”32) e nei 50 Dorso Junior maschili (53”54). Un argento ed un oro per un altro rampollo di casa TeLiMar, Salvatore Agnello, che quest’ultimo conquista rispettivamente nei 50 m Stile Senior maschili e (34”43) e nei 50 Rana Senior maschili (44”07). Infine, bronzo per Giuseppe Di Marzo nei 100 Misti Senior maschili (2’04”79) a chiudere la triade delle meraviglie del coach Gaspare Ganci.

Sabrina Longi
Author: Sabrina Longi

Giornalista pubblicista, addetto stampa @fisdir_sicilia, autrice, cantante

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts