Mercati generali di Palermo, dura presa di posizione dei consiglieri comunali Mineo e Ferrandelli

303 Views




“Disorganizzazione e direttive inadeguate ai bisogni dell’utenza”

“Dopo giorni di estenuante attesa e di continue rassicurazioni  pretendiamo che l’amministrazione si attivi a favore dei mercati generali  e che l’assessore al ramo  illustri  in Commissione ciò che è stato fatto per razionalizzare la ripresa delle attività”: a chiederlo, i consiglieri comunali Andrea Mineo (Forza Italia) e Fabrizio Ferrandelli (Più Europa).

I due esponenti dell’opposizione criticano le direttive imposte dagli uffici su indicazione dell’amministrazione, giudicandole troppo stringenti e incompatibili rispetto alla reale utenza del mercato.

“Si vieta l’ingresso al mercato di camion carichi di merce deperibile – affermano  –  per un’ improbabile registrazione attraverso una App tanto complicata che mettere in contatto le parti che vendono e acquistano, attraverso i commissionari che rimangono senza merce pur dovendo lo stesso corrispondere gli alti oneri per gli spazi utilizzati, risulta impossibile: siamo al paradosso”.

“Il mercato ortofrutticolo  – aggiungono i due consiglieri di Palazzo delle Aquile – è il polmone produttivo della città: occorre anche buon senso perché, verificato che la tecnologia applicata ai mercati non funziona, è necessario semplificare l’iter per consentire a questo spazio di fondamentale importanza di rivitalizzarsi, permettendo ai camion di scaricare merce tracciabile ed evitare, nello stesso tempo, che si possa creare un mercato parallelo e illegale senza sicurezza sulla provenienza delle merci, mettendo così a rischio la salute dei cittadini”.

Mineo e Ferrandelli accusano di inadeguatezza l’amministrazione comunale, evidenziando come, “in un momento di crisi molto accentuato come quello generato dall’emergenza Covid- 19, invece di sburocratizzare per agevolare la ripresa del tessuto economico e produttivo della città, si stia complicando tutto”.

“Probabilmente – concludono – l’amministrazione non sa davvero che pesci prendere e attende che qualcuno decida al proprio posto”.

Marianna La Barbera


Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts