Caltanissetta

844 Views
Caltanissetta

       prov-cl.gif

Informazioni Utili

Capoluogo della  provincia, 126 Km da Palermo
sup.415,94Kmq;
62.408 abitanti: Nisseni
Cap.93100.
Prefisso telefonico 0934…
Economia: agricoltura, industria(alimentare, chimica, edile, metalmeccanica, plastica), trasporti, turismo.
CattedraleIl centro di Caltanissetta è costituito dalla piazza Garibaldi su cui prospetta il Duomo, edificato tra il XVI e il XVII secolo; nel successivo subì rifacimenti che riconfigurarono la facciata,la zona delle absidi, il transetto e la cupola. L’interno, a croce latina, ha tre navate marcatamente longitudinali e cupola all’incrocio dei bracci; la navata centrale e ornata da stucchi; la volta fu affrescata da Gugliemo Borremans nel 1720; nella parte anteriore, gli affreschi sono stati rifatti per riparare ai danni subiti dalla chiesa nella seconda guerra mondiale. Sempre nella navata centrale, si trova un bell’organo settecentesco e, sull’altare maggiore, una pregevole pala del Borremans citato. Abbazia di Santo Spirito"Nissa", come narra Tucidide, nel 427 U.C.. era una piccola città della Sicilia presidiata dai Siracusani. Divenuta colonia romana nel 123 a.C, dopo essere stata annessa all’impero d’Oriente, sotto Costammo, fu chiamata Kastra-Nissa dai Saraceni che la conquistarono. La città si sviluppò intorno al castello saraceno di Pietrarossa ma nel 1086 fu conquistata dal Conte Ruggero dei Normanni. Con Ruggero venne riorganizzato il territorio e portato sotto la giurisdizione della Chiesa latina. Dominata dagli Svevi, dagli Angioini e dagli Aragonesi, divenne Contea durante il regno di Pietro I d’Aragona nel 1282. Dal XV secolo fino al ‘600, la contea che era passata alla famiglia Moncada di Paterno, si espanse moltissimo dando vita a nuovi quartieri e strade. Ai Castigliani Moncada successero Carlo V d’Austria e nel 1700 i Borboni. In seguito, la città attraversò un periodo di decadenza che durò fino quando nel 1818 venne elevata a capoluogo e nel 1844 a diocesi. Tutto il periodo dell’Ottocento fu importante per l’economia di Caltanissetta legata allo sfruttamento delle miniere di zolfo. La concorrenza dell’America pose fine a questa ricchezza e portò alla conseguente chiusura delle miniere che oggi, sono soltanto meta di turisti.   

Panorama

 

Numeri utili

POLIZIA 113 – 093479111
CARABINIERI 112 – 0934554066
POLIZIA STRADALE 093479551
GUARDIA FINANZA 117 – 0934591884
VIGILI URBANI 093474213
VIGILI DEL FUOCO 115 – 0934554155
SOCCORSO SPELEOLOGICO 3393533513
ENEL (guasti) 800900800
EAS 0934530311
SOCCORSO ACI 116 0934597374
PREFETTURA 093479111
AAPIT 0934530411
ABBAZIA DI SANTO SPIRITO 0934504263
MUSEO PIETRAROSSA 0934566017
LEGAMBIENTE 0934564038
SEMINARIO VESCOVILE 093421165
MUSEO DIOCESANO 093421165
MUSEO ARCHEOLOGICO 093425936
CROCE ROSSA ITALIANA 093425999
SOCCORSO NISSENO 093422922
AUSL 0934592611
CROCE VERDE 0934587522
CROCE VERDE PRO SALUS 0934555200
MISERICORDIA 0934598844
ELISOCCORSO 800000118

Presidi Sanitari

S. ELIA (centralino) 0934559111
Pronto Soccorso 0934559265
Direzione sanitaria 0934559567
GUARDIE MEDICHE
VIALE DELLA REGIONE 0934597332
POLIAMBULATORIO (via Malta) 0934506816
TUTELA MENTALE 0934506781
DUBINI 0934592018
ISOLAMENTO 0934591260
TOSSICODIPENDENTI 0934506786
CONSULTORIO FAMILIARE Via De Gasperi 093421129

B&B a Caltanissetta

I COMUNI NISSENI

Acquaviva Platani
Bompensiere
Butera
Campofranco
Delia
Gela
Marianopoli
Mazzarino
Milena
Montedoro
Mussomeli
Niscemi
Resuttano
Riesi
San Cataldo
Santa Caterina Villarmosa
Serradifalco
Sommatino
Sutera
Vallelunga Pratameno
Villalba

LOCALITA’ INTERESSANTI

Castello di Falconara
Torre di Manfria
Sabucina
Vassallaggi
 Vara
 

  120x600 viacolvento

Leave a Comment