Come superare la prova costume senza liposuzione: contro la cellulite ecco gli ultrasuoni

574 Views

Sono l’alternativa non invasiva alla liposuzione. Attraverso questa tecnica è possibile combattere le adiposità localizzate rimodellando il corpo. La dottoressa Anna Calascibetta: “Affidatevi però a medici specializzati”

La prova costume è alle porte e superarla per essere in forma sembra essere il cruccio di molte donne. Sana alimentazione e sport sono alla base del benessere, ma l’aiutino della medicina estetica non guasterebbe per garantire risultati migliori in meno tempo. Così contro la cellulite uno dei trattamenti più in voga è quello degli ultrasuoni. Combattere le adiposità localizzate è dunque l’obiettivo dell’estate. Ecco come.

Cosa sono gli ultrasuoni

Gli ultrasuoni sono l’alternativa non invasiva alla liposuzione. Attraverso questa tecnica è possibile combattere le adiposità localizzate, cellulite e buccia d’arancia, rimodellando il corpo in modo non invasivo. “Attraverso questo particolare fenomeno fisico – spiega la dottoressa Anna Calascibetta, specializzata in Medicina Estetica al Fatebenefratelli di Roma – un manipolo procede alla formazione continua di microbolle di vapore all’interno di un fluido, cui segue l’implosione. In pratica questi ultrasuoni sono in grado di provocare variazioni di pressione e di temperatura nel fluido interstiziale presente fra gli adipociti, creando appunto delle microbolle che aumentando e diminuendo di volume ad un certo punto implodono”.

Come funziona

Può essere associato ad altri trattamenti, ma può bastare anche da solo rassicura la dottoressa palermitana. “Questo particolare trattamento estetico è molto richiesto dalle pazienti perché dà ottimi risultati senza alcun dolore – prosegue Calascibetta -. Le implosioni delle microbolle causano la rottura delle membrane cellulari degli adipociti. Questa rottura comporta la fuoriuscita di grassi che poi vengono espulsi definitivamente come avviene per i grassi che assumiamo tramite l’alimentazione, dunque attraverso il sistema linfatico”.

L’importanza di rivolgersi a medici professionisti

Molti centri estetici propongono questi trattamenti, ma è opportuno affidarsi a professionisti della medicina estetica. “Nel mio studio di via Libertà vengono spesso pazienti che si trovano a dover far fronte a ‘danni’ causati da mani inesperte – continua la dottoressa Calascibetta -. Si sono sottoposte a trattamenti costosi senza raggiungere risultati. Gli ultrasuoni, come altri trattamenti medicali, vanno eseguiti da personale medico specializzato tramite apparecchi elettromedicali di esclusiva pertinenza medica”.

Esistono controindicazioni?

Prima di iniziare il trattamento, il medico dovrà effettuare un colloquio preliminare con il paziente. “Non è necessaria nessuna preparazione – conclude il medico – ma è bene che il paziente sia ben idratato. Alle volte, nel caso di scarsa idratazione, si può arricchire il trattamento con una iniezione di soluzione fisiologica nel tessuto sottocutaneo. La procedura non è dolorosa, si può tuttavia avvertire una sensazione di calore. Può farla chiunque, tranne chi ha problemi di colesterolo, diabete o le donne in stato di gravidanza”.

Redazione
Author: Redazione

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts