Sesta edizione del “Misilmeri Oscar”

327 Views

Misilmeri, ancora una volta con orgoglio, è protagonista della sesta edizione del “Misilmeri Oscar”, presso il cinema king.
Una serata all’insegna dello spettacolo, del canto e della buona musica e della grande moda. Spettacolo organizzato dall’associazione “Misilmeri è viva”, è ormai diventato un appuntamento imperdibile per mettere in risalto le positività della cittadina con le premiazioni dei cittadini eccellenti che operano per realtà attive sul territorio. Un modo per rivalutare il territorio e per sottolinearne le eccellenze e la meritocrazia.
Sono gli stessi cittadini misilmeresi, attraverso una votazione durata oltre un mese, ad aver scelto i vincitori tra per ogni categoria, per un totale complessivo di 110 nomination. Le categorie sono state le seguenti.
Associazione culturale dell’anno
Associazione sportiva dell’anno
Misilmeri oltre i confini
Evento culturale dell’anno
Evento socio ricreativo
Evento sportivo
Scuola di ballo
Blog tematico
Cantante
Evento al castello
Evento socio religioso
Evento scolastico
Studente elementare
Studente scuola media
Ogni categoria ha avuto il suo vincitore, premiato con una realizzazione in ceramica di Nino Parrucca ospite dell’evento.
Tutti insieme, in una competizione sana che è servita a mettere in risalto i meriti e le qualità a fare sempre meglio. La serata è stata arricchita da numerosi artisti e personaggi di spicco nello scenario del cinema, del teatro, dell’arte e non solo. Numerosi ospiti di eccellenza che hanno premiato, ma che hanno anche ricevuto un premio, come personalità di spicco del mondo dell’arte, dello spettacolo, della recitazione e per meriti e successi ottenuti, come Vittorio Sgarbi, che ha dedicato sotto intervista di Massimo Minutella, alla platea e agli ospiti da casa un momento di verità assoluta dei rapporti tra stato-mafia-antimafia, difendendo senza filtri o mezze misure la Sicilia, l’arte e la bellezza. Sostenendo che tutto il marcio e il negativo, può combattersi solo con l’arte, i capolavori, la cultura, il patrimonio inestimabile e forse poco conosciuto degli artisti Siciliani, la Sicilia non è Mafia è l’intero sistema politico a dover cambiare e a dover agire in tal senso.
Nel suo acceso e passionale dibattito fa emergere la rabbia del mancato riconoscimento politico, del mancato riconoscimento del merito per la rivalutazione del Comune di Salemi del quale è stato Sindaco, e che ha fatto rifiorire con gli strumenti della cultura, il suo operato nella rivalutazione culturale, artistica e architettonica non si è fermata solo al comune di Salemi, ma sono state e sono numerose le attività per l’intero territorio Siciliano. Altri ospiti importanti sono stati Tony Sperandeo, che è stato premiato per i numerosi successi cinematografici, esempio di riuscita, di successo, di riscatto da una terra e da un infanzia non semplice, lancia al pubblico un importante messaggio “la stella più bella , il dono piu’ bello che teniamo è la vita stessa”. Altro momento di eccellenza cinematografica sono stati dedicati con un premio a Sergio Vespertino, è stato premiato per la capacità di raccontare la Sicilia usando l’umorismo, la comicità, un linguaggio semplice che arriva diretto al pubblico, capacità di trattare anche temi forti con l’arte dell’umorismo e del contatto diretto con il pubblico. Altra personalità giovane e agli inizi che ha partecipato all’evento è stato il giovane Alex Bisconti, il piccolo PIF interpretato nel film la mafia uccide solo d’estate. Altre eccellenze sono state riconosciute in ambito canoro come Mriam Di Pisa, vincitrice di io canto e Antonio di Martino premiato come orgoglio Misilmerese.

Nel corso della serata sono stati dedicati dei momenti all’arte della moda, con due momenti sfilata da parte delle ragazze dell’agenzia fotomodelle a Palermo, di Luca Rasa, che hanno indossato gli abiti di Anna Pizzo e i gioielli di Collajanni Rosaria. Un momento moda , elegante e raffinato, le ragazze hanno sfilato in modo coordinato e sinuoso, il tutto esaltato da abiti eleganti e seducenti, dai colori moda di quest’anno, come il rosso, blu, fuxia, fantasie variopinte e il turchese. Schiena scoperta e abiti leggeri in movimento, impreziositi da ornamenti scintillanti. Una donna raffinata elegante e seducente senza volgarità, quella di Anna Pizzo, il tutto impreziosito dalla raffinatezza dei gioielli e dal trucco e parrucco. Una serata all’insegna del divertimento, delle doti artistiche, della bellezza e della rivalutazione di un territorio ricco di eccellenze, che merita di vivere e farsi vivere.

Stefania Riccobono

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts

Leave a Comment