Home » Eventi » Al via il Castelbuono Jazz Festival con omaggio a De Andrè

Al via il Castelbuono Jazz Festival con omaggio a De Andrè

Fino al 21 agosto grandi nomi, da John Colianni a Intra e Rea

Enrico Intra

Al via da oggi il Castelbuono Jazz Festival che fino al 21 agosto proporrà grandi artisti a piazza Castello nella cittadina madonita. Ventidue edizioni per un festival che ogni anno attira migliaia di spettatori, senza contare i giovani musicisti che partecipano alle masterclass.
“La memoria e la passione sono le protagoniste di questa edizione del Castelbuono Jazz Festival, che ormai può facilmente fregiarsi della palma di rassegna tra le più antiche dell’isola – spiega il direttore artistico Angelo Butera -. Quest’anno la dedica è a De Andrè, con un omaggio di Danilo Rea”. Il festival si apre venerdì 16 agosto con l’omaggio di Daria Biancardi alle grandi icone del jazz di tutti i tempi. Sabato (17 agosto) debutta il John Colianni & Seth Myers Quartet, capitanato dal pianista del New Yersey, nato a Paterson ma cresciuto nel Maryland. Oggi si esibisce in varie formazioni in ogni parte del mondo, arrivando ad almeno 40 concerti ogni anno.
Ospiti di John Colianni e del grande contrabbassista Seth Myers, saranno due jazzisti siciliani conosciuti in tutto il mondo Claudio Giambruno al sax e Giacomo Tantillo alla tromba. Domenica (18 agosto) alle 11 un concerto in acustica all’interno del Castello con il grande pianista 84enne Enrico Intra e il sassofonista siciliano Claudio Giambruno. Insieme, i due musicisti stanno conducendo le masterclass del festival. La sera una prima nazionale che è anche un confronto giocato sulle sei corde: “Le Sicilie” vedrà le sonorità mediterranee di Francesco Buzzurro abbracciarsi a quelle partenopee di Antonio Onorato, in un’unica straordinaria melodia in chiave jazz. Lunedì (19 agosto) l’omaggio a Fabrizio de Andrè di Danilo Rea, a vent’anni dalla scomparsa di Faber. Martedì 20 agosto l’armonista Giuseppe Milici proporrà il suo New York Tango a fianco del fisarmonicista Roberto Gervasi: un suggestivo viaggio tra tango, jazz e musica brasiliana.
Il festival si chiude mercoledì (21 agosto) con il trombettista Roy Paci che recupererà le vesti di attori con cui ha debuttato a Gibellina con il suo nuovo spettacolo “Carapace”.
Tutti i concerti iniziano alle 22. Biglietti: 5 euro il posto a sedere.(ANSA).

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

About Redazione

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com