Volver torna in scena a Palermo

339 Views

Scena Nostra ospita lo spettacolo vincitore del Premio MigrArti 2018. Il Progetto Amunì sostiene Mediterranea Saving Humans

Dopo il debutto a luglio 2018 che lo vede vincitore del Premio MigrArti e il passaggio sul palcoscenico del Piccolo Teatro di Milano all’interno della rassegna Tramedautore lo scorso settembre, Volver torna in scena a Palermo venerdì 20 e sabato 21 dicembre alle ore 21:00 allo Spazio Franco. Scritto e diretto da Giuseppe Provinzano lo spettacolo è una produzione della Compagnia dei Migranti Amunì nata nel 2017 in seno al Progetto Amunì che con queste due serate vuole sostenere Mediterranea Saving Humans a cui sarà devoluto l’intero incasso.

Inserito nel programma di Scena Nostra, focus della scena teatrale contemporanea siciliana, Volver è l’occasione di parlare di qualcosa di “vecchio” nel “nuovo” mondo degli sbarchi. Il testo di Giuseppe Provinzano, già vincitore del premio Dante Cappelletti XI edizione, pone al centro la memoria storica degli italiani costretti a partire, nei primi dei Novecento, verso terre lontane alla ricerca di un mondo migliore in cui insediarsi.

L’eccezionale nuovo allestimento vede un cast composto unicamente da giovani attori migranti. L’esperimento risalta i punti di contatto tra la loro storia e la nostra, quella italiana, vista con gli occhi di giovani donne e uomini che hanno potuto ritrovarvi “parti” di sé, a conferma che le storie di migrazione sono simili in ogni tempo, paese, cultura.

 Note di regia

Volver è la seconda produzione del Progetto Amuni: i ragazzi migranti proseguono la loro formazione artistica e vanno in scena da soli, senza professionisti al loro fianco, i quali però li hanno seguiti nella loro crescita. E se l’anno scorso il tema dello spettacolo “Il rispetto di una puttana” metteva al centro la discriminazione sociale nella società contemporanea, quest’anno con Volver abbiamo voluto raccontare una storia che svelasse quella faccia della medaglia che vedeva noi italiani protagonisti emigrantidi cui troppo spesso e troppo facilmente ci si dimentica, permettendo così ai ragazzi di guardare la nostra cultura coi loro occhi. Abbiamo confrontato le nostre storie di ieri e di oggi e ci siamo resi conto di come le necessità e le speranze che spingono gli uomini e le donne di tutti i tempi e tutti i luoghi a lasciare la propria terra siano sempre le stesse. Abbiamo notato come le condizioni sociali dei migranti non siano poi del tutto cambiate nonostante sia passato un secolo. Abbiamo capito che le difficoltà di integrazione sono sempre esistite e che il rispetto verso la dignità degli esseri umani è sempre venuto a mancare.

Volver è una storia sempliceche intreccia gli stilemi della narrazione popolare con gli strumenti del teatro contemporaneo, una piccola grande storia ricostruita tra le testimonianze d’epoca e le suggestioni contemporanee.
La vicenda dei protagonisti viene raccontata con tutto l’entusiasmo e la passione che ne conviene, con un carico emotivo sostanzioso e tangibile: una serie di personaggi prendono vita e poi spariscono, stupiscono e avvolgono il pubblico ricostruendo atmosfere del passato e sentimenti universali, corpi che diventano storia e che entrano ed escono dai personaggi e dagli stili narrativi facendo esplodere il potenziale espressivo dello spettacolo.

VOLVER

scritto e diretto da Giuseppe Provinzano
con Bandiougou Diawara, Alexsia Edman, Hajar Lahman, Gian Matteo Marie, Junaky Md Abdur, Ibrahim Ba, Andrea Sapienza
laboratorio permanente Amunì Marta Bevilacqua, Rossella Guarneri, Yousif Jaralla, Giuseppe Provinzano, Luigi Rausa
scenografia Juan Pablo Crichton Subercaseaux
luci Gabriele Gugliara
diario di Bordo Emilia Esini per Maghweb
laboratorio musicale Maurizio Maiorana
laboratorio tanguero Maura Laudicina, Sadate Djiram
organizzazione Agnese Gugliara
comunicazione Silvia Maiuri
coordinamento Diana Turdo
video Giuseppe Galante
foto e grafica Nayeli Salas
un ringraziamento speciale a Roberto Giambrone, Roberta Lo Bianco, Abdoul Rachid, Ivan Scinardo
Amunì è un progetto Babel Crew Vincitore MigrArti 2018
Volver è vincitore Premio alle arti sceniche Dante Cappelletti XI ed.

Ingresso con donazione 7 euro, devoluti a Mediterranea Saving Humans.

 Info

Facebook: Spazio Franco

www.babelcrew.org
+39 3332876472
+39 3891157684

Silvia Maiuri
Author: Silvia Maiuri

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts