Via le rughe con la tossina botulinica!

302 Views

In questo articolo approfondiremo con la dottoressa Anna Calascibetta, medico estetico cos’ è la tossina botulinica, come agisce, come si effettua il trattamento e se prevede controindicazioni.
La tossina botulinica, spiega la Dott. essa Calascibetta, è un farmaco che inibisce temporaneamente la contrazione dei muscoli impedendo la formazione delle rughe.

L’azione di questo principio si esplica solo a livello del muscolo nel quale è infiltrato senza disperdersi nell’organismo.

Su quali rughe agisce?
Il botulino agisce su tutti quei segni che non dipendono per forza dall’età, ma dalla vitalità della persona che ama manifestare ciò che prova. Si tratta delle cosiddette rughe d’espressione, causate da gesti ripetitivi che con il tempo diventano automatici. Generalmente si manifestano sulla fronte numerose e profonde con direzioni orizzontali o verticali. La zona interessata è quella compresa fra la fronte, le sopracciglia ed il naso.

Perché molti diffidano o hanno paura della tossina botulinica?
Spesso i visi dei personaggi famosi ci preoccupano, asserisce la Dott. essa Calascibetta, poiché dopo i trattamenti sono diventati inespressivi e troppo innaturali. Questo, ci precisa, è dovuto ad un abuso del trattamento. Il botulino deve essere utilizzato in quantità minime e soprattutto non deve cancellare le rughe ne intaccare l’espressività del viso. Con questa tipologia di trattamento non si riempiono o cancellano le rughe, ma si agisce direttamente sul muscolo che contratto ha generato le cosiddette “zampe da gallina” o rughe delle fronte.

Perché fidarsi?
Lo studio medico Calascibetta di Palermo usa le quantità di botulino previste dalle linee guida in medicina estetica. Il trattamento mira ad avere una completa distensione dei muscoli del viso, senza bloccare l’espressività, Le emozioni possono così manifestarsi in modo naturale e riconoscibile. Un buon trattamento non si deve vedere, deve solo manifestare un viso migliore e riposato.

Come si effettua il trattamento?
L infiltrazione di tossina botulinica prevede il suo inoculo in punti anatomicamente stabiliti che corrispondono a specifici muscoli, in regione perioculare, sulla fronte e tra le sopracciglia.

Questo trattamento causa dolore?
La procedura è indolore, e nei due giorni immediatamente successivi al trattamento il paziente deve evitare bruschi movimenti con la testa (sconsigliata pertanto attività fisica) o utilizzo di accessori compressivi (casco, cappelli) che possano spostare la tossina dai punti di inoculo. L effetto compare circa una settimana dopo ed aumenta gradualmente per raggiungere un effetto di plateau che dura complessivamente tre mesi per poi scomparire gradualmente in 6-8 mesi circa, dopodiché si assiste ad un completo ritorno del muscolo alla condizione iniziale, senza reliquati di alcun tipo.

L’esperienza accumulata nel tempo ,specifica il nostro medico estetico, ci ha permesso di elaborare il concetto di trattamento con tossina botulinica e di comprendere che in effetti il risultato più eclatante della terapia non è tanto la riduzione o scomparsa delle rughe della parte superiore del viso, che se sono profonde necessitano comunque di un riempimento con acido ialuronico (filler), quanto il costante miglioramento dell’espressione della persona, che appare serena e riposata.

Grazie alla naturalezza del risultato ottenibile, alla correzione di problemi non altrimenti correggibili, del margine di sicurezza più ampio in medicina estetica e dell’assoluta innocuità del farmaco, il trattamento è diventato il più richiesto negli ultimi anni, conclude infine la Dott. essa Anna Calascibetta.
Concludiamo esortando i nostri lettori ad affidarsi sempre a specialisti competenti per evitare rischi e/o inconvenienti poiché parliamo di medicina.
Per qualsiasi consulto, potete trovare la Dottoressa Anna Calascibetta a Palermo in via della Libertà, 161

Redazione
Author: Redazione

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts