Teatro: Biondo Palermo riparte con una stagione ‘eroica’

111 Views

Villoresi, si riapre. Il 27 marzo in scena “Santa Samantha”

Pamela Villoresi

Il Teatro Biondo di Palermo è al lavoro in queste ore per riprogrammare la propria stagione in vista dell’annunciata riapertura dei teatri il 27 marzo.
Innanzi tutto, il Biondo intende garantire i quattro spettacoli già venduti con le card di abbonamento e sospesi a causa dell’emergenza sanitaria: Viva la Vida, Il Misantropo, In nome della madre e Fellini Dream.

I primi due saranno proposti ad aprile e maggio, mentre gli altri due, a causa di improrogabili impegni degli artisti coinvolti, saranno recuperati tra ottobre e dicembre.
A questi quattro si aggiungono gli altri titoli già previsti nella stagione “Quasi eroi”, per i quali il Biondo propone la “Card Eroica”: un pacchetto di 4 ingressi da spendere liberamente da aprile fino al 10 ottobre, quindi anche nella prosecuzione estiva della Stagione.
“Se prima eravamo “quasi eroi” – afferma la direttrice Pamela Villoresi – adesso la nostra programmazione non può che chiamarsi “Eroica”, perché eroici siamo noi, tutti i lavoratori dello spettacolo e anche il nostro pubblico, che nonostante la tempesta che stiamo attraversando tuttora, continua a desiderare di vedere riaperto il nostro sipario. E lo riapriremo il 27 con uno spettacolo di completa sicilianità, dal vivo e in diretta streaming,”.
Il 27 marzo, infatti, giornata mondiale del teatro, il Biondo parteciperà alla festosa e simbolica riapertura delle sale proponendo alle ore 19.00 Santa Samantha di Rosario Palazzolo.
L’autore sta riadattando in questi giorni la drammaturgia dello spettacolo per proporne un’edizione che, oltre che dal vivo, il 27 e 28 marzo, sarà proposta in streaming sui canali social.
“Santa Samantha Vs – spiega Palazzolo – è qualcosa di caotico e di misterioso, di festoso e di rivoltante, è il teatrino di una parrocchia, una sala trattenimenti e una camera mortuaria”.
Tre luoghi per tre spettacoli differenti, autonomi ma collegati come una sorta di narrazione seriale. Sette personaggi vivono e scompaiono e tornano e si alternano, li vediamo crescere e vivere e mutare così come la storia, che si sviluppa intorno alla figura di Samantha, una bambina, una donna che nasce e cresce a Palermo e che vive un’esistenza minima, fatta di cugine, di santissime Marie, di credenze popolari che l’incoronano, suo malgrado, “Madonna in terra”, obbligandola a dispensare miracoli, a tutti i costi. (ANSA)

Redazione
Author: Redazione

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts