Pescatori siciliani e sardi abbandonati

184 Views

Francesca Donato (Lega) accusa il governo Conte di inerzia e indifferenza in merito alle quote tonno

Francesca Donato

 Governo Conte disattento rispetto alle esigenze del settore ittico, caratterizzato da una crisi profonda sia per il calo di domanda legato alle misure di contrasto al Covid – 19 sia a causa dell’assenza di politiche adeguate ed efficaci.

Questa, in sintesi, l’accusa che l’europarlamentare della Lega Francesca Donato rivolge al ministro Teresa Bellanova, titolare delle Politiche agricole, alimentali e forestali, con particolare riferimento alla vicenda delle quote tonno.



“A fronte di un recente intervento dell’Unione Europea – spiega Donato – che ha proibito alle nostre tonnare, patrimonio e tradizione storica in Sicilia e in Sardegna, di utilizzare gli allevamenti che si trovano a Malta per il proprio pescato, il ministro non è intervenuto con un piano che consentisse l’attività nei nostri mari”.

“Inoltre – aggiunge l’eurodeputata – il ministro ha ignorato le reiterate richieste di aiuto da parte dei piccoli pescatori, soprattutto siciliani, ad oggi privi di quote”.

Più in generale, Donato punta il dito contro l’assenza, da parte del Governo, di una visione organica del comparto e di un preciso piano strutturale di supporto alle attività produttive, attraverso l’equilibrata ripartizione delle quote tonno e la creazione di una filiera italiana.

“Un’indifferenza – conclude – che si tradurrà nella diminuzione di vari punti di PIL , nella conseguente perdita di centinaia di posti di lavoro e nella mancata disponibilità, sulle tavole degli italiani, di prodotti nazionali di alta qualità e sicurezza alimentare tra i quali figura il nostro tonno rosso”.

Marianna La Barbera



Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts