Palermo. Laboratorio “Una donna” sfama 80 famiglie

186 Views




Incessante l’attività di volontarie e volontari del laboratorio “Una donna” di Maricetta Tirrito a Palermo, che con postazioni davanti ai supermercati raccoglie beni di prima necessità per sostenere nuclei familiari bisognosi e dimenticati.
“L’amministrazione comunale dimentica i palermitani con stento si è fatta carico delle diverse esigenze, con un programma on line molto articolato, poco funzionante e accessibile a tutti e di cui ancora molti non hanno ricevuto risposta, in ritardo e  ultima alle altre città”, spiega Maria Pitarresi del laboratorio una donna che aggiunge: “Non bisogna dimenticare nessuno. Bisogna rendersi conto che in questo momento difficile e imprevedibile diversi sono rimasti indietro e ringrazio che con l’associazione si è potuto rispondere a nuclei familiari in estrema necessità, nella lunga attesa di ricevere il sussidio o senza alcun requisito, non avrebbero saputo come fare. Sono circa 80 le famiglie – conclude Pitarresi, attiva in questo progetto solidale – che abbiamo incontrato e sostenuto in queste settimane. Tanto il bisogno ma enorme la solidarietà di  una Palermo che riscopre di volersi bene” .
“Chiamate il numero  328 778 9496 senza vergogna o timore e ci saremo”, è  l’invito di Maricetta Tirrito presidente del laboratorio una donna.




Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts