Mercurio Festival 30 settembre Giustina Testa Sala Party, SPRIME.IM Zero A/V Show ai Cantieri Culturali alla Zisa

135 Views





Per la prima volta in Sicilia mercoledì 30 settembre alle ore 21:15 sul Palco Franco andrà in scena Sala Party brillante monologo dell’attrice Giustina Testa, invitata al festival da Antonio Paolo Simioni.

Giustina Testa

Questo spettacolo, con la regia di Daniela Dellavalle e la drammaturgia di Giustina Testa, tratta un argomento delicato e personale, una storia vera. Non tutte le storie vere hanno lo stesso peso, ma certo hanno tutte la stessa importanza. Interrompere una gravidanza ha il suo dato peso, ed è un peso che va aumentando in questo momento storico, oggi, parallelamente all’aumentare del rischio che questa possibilità vada persa, e con essa la libertà di scelta, come sta avvenendo in alcuni paesi. Una decisione del genere è già di per sé difficile, ma dà spazio a conseguenze potenzialmente fatali nel momento in cui ne venga cancellata la regolamentazione. Durante la messinscena vediamo un’attrice a dar voce a questa storia e a questa donna, da sola. Come di fatto si è davanti a questa scelta. E mentre riconosciamo nelle sue riflessioni anche le nostre, e così nei giudizi, ci accorgiamo che “il tempo smette di fluire con la solita cadenza”, mentre i pensieri la rimbalzano tra testa e pancia, portandola a scandagliare ogni aspetto della Questione.

L’ingresso è a pagamento e limitato a un numero di settanta spettatori con acquisto biglietto al link https://www.spaziofranco.com/events/sala-party

 Segue alle ore 22:30 Zero A/V Show del collettivo SPIME.IM invitato dal gruppo NTNTN che invade lo ZAC – Zisa Arti Contemporanee con uno spettacolo immersivo ed eclettico. Dalle identità false a un flusso di immagini di coscienza di Google, dal bit allo spreco, dalle icone ai marchi, dalle ultime notizie al cavalcavia sulla terra fino alle immagini crude dei giorni nostri, Zero è un viaggio dimensionale attraverso lo spettro dell’umanità. Immagina il presente come un punto di non ritorno.

La fine. Un viaggio instabile nella realtà attraverso una sequenza di immagini. I rifiuti sono il degrado della materia. In un’improvvisa deflagrazione, i pixel che compongono il nostro universo iniziano a sfaldarsi e mescolarsi tra loro. I confini diventano indistinguibili. Dal micro al macro, dalle abitudini umane ai percorsi delle stelle, ogni elemento di realtà che percepiamo viene sminuzzato e ogni piccola particella fa parte di una primordiale zuppa digitale. Alla fine tutto si comprime fino a trasformarsi in un nucleo luminoso e i nostri occhi saranno lanciati in un viaggio senza fine attraverso infinite dimensioni parallele. Un nuovo inizio. ZERO a / v installation è il punto che stiamo tutti sperimentando ora, un punto di sconfinamento tra ciò che abbiamo creato e distrutto e ciò che faremo d’ora in poi. Questo tempo zero, un presente esteso, non è né il passato né il futuro, per definizione non ha una durata nota e un luogo conosciuto. Questa zona intermedia dipende dalla distanza da te, più è lontana, più dura e quindi non c’è simultaneità assoluta.

L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria al link https://www.spaziofranco.com/events/zero-a-v-show

Prenotazioni e acquisto biglietti online su www.spaziofranco.com

Programma dettagliato: “dossier Mercurio Festival pdf”

Info mercuriofestival@gmail.com


Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts