Mafia: sequestro lampo imprenditore in Germania, arrestati gli esecutori

17 Views

Mafia: sequestro lampo imprenditore in Germania, arrestiRisolto dalla polizia il sequestro lampo a Colonia, in Germania, di un imprenditore di Niscemi (Caltanissetta), che dodici anni fu rapito da mafiosi, picchiato, torturato e rilasciato dopo il pagamento di un riscatto di centomila marchi. Un piano attuato da Cosa Nostra e ‘Stidda’ di Gela, che si erano alleate. La Squadra Mobile di Caltanissetta, diretta da Giovanni Giudice, in collaborazione con quella di Milano ha arrestato i fratelli Gaspare ed Emanuele Greco, rispettivamente di 43 e 37 anni, di Gela, e Massimo Emiliano Rizzo, 35 anni, di Niscemi. Gli ordini di custodia cautelare sono stati emessi dal gip di Caltanissetta, Alessandra Giunta, su richiesta del procuratore capo Sergio Lari, dell’aggiunto Domenico Gozzo e del sostituto Onelio Dodero. Nell’ambito dell’operazione, denominata “Carus Captivus”, e’ stata anche notificata un’informazione di garanzia ad Alessandro Emmanuello, sottoposto al 41 bis al carcere di Viterbo. La misura cautelare nei suoi confronti non potra’ essere eseguita fino a quando non verra’ concessa dall’autorita’ giudiziaria tedesca l’estensione dell’estradizione per queste accuse. Emmanuello, venne infatti arrestato dalla Squadra Mobile di Caltanissetta nel 1999 a Mainz, in Germania. (AGI)

Leave a Comment