Mafia: Palermo, corteo legalità di bambini della provincia

67 Views

Fino a aula bunker Ucciardone intitolata a Falcone e Borsellino

Oltre 250 bambini, insieme ai loro familiari, provenienti da varie parrocchie della provincia, si sono radunati davanti a “Maria Ss. di Monserrato”, a Palermo e, guidati da sindaci e parroci hanno dato vita al “Corteo della memoria” fino all’aula bunker del carcere Ucciardone, intitolata lo scorso 12 novembre a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

I bambini provengono dalle pèarrocchie Maria Ss. Assunta di Petralia Sottana, Maria Ss. Assunta di Sclafani Bagni, Ss. Apostoli Pietro e Paolo e Sacra Famiglia di Bompietro e Locati e dalla Comunità alloggio Fondazione Regina Elena di Cefalù. Sono stati accolti dal prefetto di Palermo Maria Teresa Cucinotta, del sindaco Roberto Lagalla.

Nel corso dell’incontro nell’aula bunker i piccoli si sono confrontati con il presidente della fondazione “Progetto legalità”, Leonardo Agueci; il presidente della prima sezione della corte d’assise di Palermo, Vincenzo Terranova, nipote del giudice Cesare Terranova; l’autista di Rocco Chinnici e di Giovanni Falcone, Giovanni Paparcuri; uno dei pm del maxiprocesso di Palermo dell’86 a Cosa nostra, Giuseppe Ayala.

“Questa iniziativa – spiega Leonardo Agueci, ex procuratore aggiunto di Palermo – che cade sul finire delle celebrazioni del trentennale delle stragi di Capaci e di via d’Amelio e coincide causalmente con l’arresto di Matteo Messina Denaro, vuole fare sì che la memoria non sia solo un riferimento storico a fatti che i giovani non hanno vissuto direttamente e nei quali, quindi, potrebbero non riconoscersi appieno; ma che sia, semmai, lo strumento attraverso il quale trasmettere ai giovani i valori della legalità da vivere tutti i giorni”.

Redazione
Author: Redazione

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts