Emergenza coronavirus, da SEA Favignana un contributo di 10 mila euro per mascherine e buoni pasto

191 Views





Un’azione di supporto rivolta all’isola di Favignana e ai suoi abitanti, con particolare attenzione alle fasce deboli della popolazione le cui condizioni economiche sono peggiorate a causa delle conseguenze dell’emergenza sanitaria in atto.

A compierla, la Società Elettrica di Favignana, che ha effettuato due bonifici di 5 mila euro ciascuno : uno, a favore dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in congedo che lavora nel territorio isolano per conto della Protezione Civile e in collaborazione con il Comune e l’altro, per il Fondo dedicato all’emergenza Coronavirus istituito dalla stessa amministrazione comunale per aiutare nuclei familiari e soggetti in difficoltà.

La donazione da parte dell’azienda sarà impiegata per l’acquisto di dispositivi di protezione individuali, mascherine in primis, e per diffondere ulteriori  buoni spesa oltre a quelli già stanziati dal Governo.

Un gesto simbolico attraverso il quale la Società ha inteso esprimere i propri sentimenti di vicinanza e solidarietà alla comunità, con l’obiettivo di dare assistenza a tutti coloro che non hanno la possibilità di lavorare per via della chiusura obbligata delle attività, una delle misure individuate dal Governo nazionale al fine di contenere l’avanzata del virus.

Tra le categorie più penalizzate , ci sono le figure professionali che a vario titolo collaborano con strutture ricettive nell’ambito del turismo, uno dei settori maggiormente compromessi : camerieri, cuochi, addetti alla reception, donne ai piani, senza dimenticare attività quali il noleggio, la pesca e la ristorazione.

“La SEA – si legge in una nota – continua a garantire ai propri dipendenti la liquidità utile al proprio sostentamento e non dimentica l’economia dell’isola né coloro che non hanno un’occupazione stabile”.


Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts