Aeroporto di Trapani: insediato il tavolo tecnico per la verifica delle azioni di co-marketing

235 Views

Valderice salda il debito con Ryanair

Presenti oltre al presidente di Airgest Salvatore Ombra e a quello della Camera di Commercio, Pino Pace, le associazioni degli imprenditori e delle professioni

Rilanciare l’aeroporto e sviluppare il traffico aereo con azioni di co-marketing giuridicamente corrette, senza incorrere nelle sanzioni per gli aiuti di stato. È questa la mission del tavolo tecnico che si è insediato questa mattina, all’aeroporto di Trapani Birgi, voluto dalle associazioni degli imprenditori e delle professioni. Presenti il presidente di AirgestSalvatore Ombra, il presidente di Confcommercio  Trapani, Giuseppe Pace, quello di Sicindustria Trapani, Gregory Bongiorno, il vertice dell’ordine dei dottori commercialisti di Trapani, Mario Sugameli, e quello dei Consulenti del lavoro di Trapani, Leonardo Giacalone e ancore quello della CNA Trapani, Luigi Giacalone e in rappresentanza dell’ordine degli avvocati di Trapani, Giuseppe Marabete.

Anche due esperti per la verifica giuridica delle strategie di azione comuni

L’obiettivo è quello di verificare la legittimità di un’azione di co-marketing, finanziata in parte dalla Regione e in parte dai Comuni del territorio, per attrarre le compagnie aeree e garantire il traffico passeggeri senza incorrere nelle problematiche degli aiuti di Stato. Per esaminare il tema sono stati chiamati Nicola Romana, docente di diritto dei Trasporti e del Turismo, delle Reti transeuropee e di Diritto internazionale alla facoltà di Scienze economiche, aziendali e statistiche dell’Università degli Studi di Palermo, nonché autore di numerose pubblicazioni in tema di trasporto aereo. Presente all’incontro anche Gildo La Barbera, esperto in politiche territoriali.

Il presidente di Airgest, Salvatore Ombra, il presidente della Camera di Commercio, Pino Pace, il sindaco di Valderice Francesco Stabile

Garanzie ai sindaci che finanziano il co-marketing e Valderice salda il debito con Ryanair

L’iniziativa risponde all’esigenza dei sindaci del territorio di avere garanzie sulla legittimità e sulla procedura di trasferimento delle somme per finanziare una nuova campagna di co-marketing. E su quelle già stanziate per il periodo 2014-2017, ma non ancora pagate, il comune di Valderice ha comunicato a margine dell’incontro di aver trasferito alla Camera di Commercio di Trapani la cifra di 50 mila euro a saldo e stralcio del debito pregresso con Ryanair.

Il commento del presidente di Airgest, Salvatore Ombra

«Bisogna individuare il corretto percorso che ci consenta di finanziare, con le somme dei comuni, ulteriori rotte per incrementare il traffico aereo – ha sottolineato il presidente di AirgestSalvatore Ombra -. Grande soddisfazione per i passi avanti che le forze sane del territorio stanno facendo, unite, per trovare un percorso virtuoso che ci porti al raggiungimento del nostro comune obiettivo. Ed è estremamente positivo, in tal senso, il rispetto dei tempi e l’impegno mantenuto dal sindaco di ValdericeFrancesco Stabile, di pagare le somme dovute a Ryanair. Nei confronti dei comuni morosi, per una cifra pari a 200 mila euro, invece, sono già iniziate le cause al fine di tacitare entro il 2020 il debito residuo nei confronti del vettore irlandese».

Milvia Averna

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts