A Palermo l’amministrazione comunale è poco attenta al valore sociale dei mercati rionali

394 Views




Le proposte del consigliere forzista della VII circoscrizione Natale Puma

Natale Puma

Riapertura del mercato Bordonaro, luogo “storico” dell’Arenella a Palermo.

La richiesta porta la firma di Natale Puma, consigliere di Forza Italia della VII Circoscrizione, che sollecita maggiore attenzione da parte del Comune in materia di mercati rionali, “realtà che hanno un forte ruolo sociale e  che permettono ad anziani, famiglie, pensionati e percettori del reddito di cittadinanza di acquistare merce a buon prezzo”.

Nel caso specifico del mercato della borgata marinara, la chiusura è avvenuta a causa dell’emergenza sanitaria legata al Covid 19.

“Il mercato non può rimanere chiuso  – afferma Puma  – e i cittadini non possono pagare di tasca propria le conseguenze di decisioni politiche poco oculate; è pur vero che, ad oggi, sul posto manca la vigilanza”.

“Tutte le chiusure temporanee a Palermo diventano perenni – teme l’esponente di Forza Italia – e la politica deve assumersi le proprie responsabilità: durante questa fase è mancata una programmazione efficace”.

“Il Comune – prosegue –  non può invadere le competenze della Circoscrizione, ma deve pur sempre esprimere un suo giudizio e soprattutto le deve ascoltare».

Un’altra questione particolarmente cara al consigliere forzista riguarda la pedonalizzazione di piazza Tonnara: una proposta della Circoscrizione non presa in considerazione dall’amministrazione comunale.

Puma suggerisce inoltre di spostare il mercato in piazzetta Enrico Albanese sul versante dei parcheggi o all’interno della ex Chimica Arenella dopo una bonifica e una pulizia accurate del luogo.

O, ancora, lasciarlo in via San Vincenzo de Paoli, consentendo la vendita solo agli autorizzati o spostare il tutto oltre l’ultimo numero civico dispari di via Cardinale Guglielmo Massaia e in piazza Monsignor Filippo Pottino.

Quest’ultima opzione appare tuttavia di difficile risoluzione a causa dell’esiguità degli spazi.

Marianna La Barbera



Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts