Home » La Sicilia » La Cappella Palatina

La Cappella Palatina

II magnifico e austero edificio del Palazzo dei Normanni è un insieme di stili artistici di varie epoche: la facciata risale ai sec. XVII-XVIII, la torre normanna di S. Ninfa (XII sec.) sede dell’Osservatorio Astronomico e la bellissima Cappella Palatina, una delle più belle creazioni del periodo normanno in Sicilia.

La Cappella PalatinaFondata da Ruggero II nel 1132, la Cappella è a forma basilicale a tre navate separate da archi su colonne riccamente istoriate, con uno splendido soffitto in legno di stile arabo, pareti e pavimenti interamente ricoperti da mosaici fra cui spicca il Cristo Pantocratore del catino dell’abside circondato dagli Arcangeli ad ali spiegate, i Profeti, i Santi e gli Evangelisti. Sulle pareti sottostati si spiegano scene sacre del Vecchio Testamento, dei Santi Pietro e Paolo, la Natività, l’entrata in Gerusalemme e moltissime altre. Nell’ annessa Sagrestia si conserva il Tesoro cristo_pantocratore.jpge l’Archivio della Cappella. Nel 1921 il Ministero della Pubblica Istruzione diede inizio ad un’importante opera di restauro del palazzo dei Normanni grazie alla quale ven­nero ritrovate varie Sale come la Stanza dei tesori dove i re normanni e svevi conserva­vano monete e altri tesori in giare infisse nel pavimento; la Sala degli Armigeri e le pri­gioni. Al piano superiore del palazzo, attuale sede del Parlamento Siciliano, si trovano la Sala di Èrcole affrescata da G. Velasquez, la Sala da pranzo e la Sala dei Viceré e la sontuosa Sala di Ruggero, anch’essa abbagliante di mosaici raffiguranti scene di caccia.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

About Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com