Home » 2010 » gennaio

Monthly Archives: gennaio 2010

Taormina

Un gruppo di superstiti della vicina Naxos, distrutta da Dionisio I, tiranno di Siracusa, fondarono nel 358 a. C. la città greca chiamata Tauromenion, che ebbe la sua acropoli sulla vetta del monte Tauro e l’agorà dov’è oggi la piazza Vittorio Emanuele II.

Read More »

Tindari

Laghetti di Tindari

“Tindari, mite ti so -fra larghi colli pénsile sull’acque – dell’isole dolci del dio…” (Salvatore Quasimodo: “Vento a Tindari”). Storia. Tyndaris fu fondata nel 396 a. C. da Dionisio I. tiranno di Siracusa, in una zona abitata sin dall’età preistorica. Alleata dei Romani durante le guerre puniche, prosperò in età imperiale. Secondo le testimonianze di Plìnio, nel I sec. d. ...

Read More »

Lampedusa

Lampedusa, paradiso dei subacquei, è probabilmente l’isola più selvaggia tra quelle della Sicilia. Insieme a Linosa e all’isolotto di Lampione costituisce il gruppo delle Isole Pelagie e dista dalle coste della Tunisia 113 km. Le tre isole, affiorate dai fondali marini, hanno caratteristiche geologiche diverse in quanto, Lampedusa e Lampione sono d’origine calcarea mentre Linosa è vulcanica. Lampedusa è l’isola ...

Read More »

Pantelleria

cala-5-denti

È la più grande delle isole satelliti della Sicilia, con una superficie di 83 km² ed è anche la più occidentale. Si trova a 120 chilometri dalla Sicilia e a 84 da Tunisi, con cui ha la stessa latitudine. Il suo territorio è di origine vulcanica. Presenta molti fenomeni di vulcanesimo secondario, prevalentemente acque calde e fumi che dimostrano il ...

Read More »

Palermo, ex Baglio Benso degli Orfanelli

palermo_ex_baglio_benso_degli_orfanelli_muro_con_piccole_finestre_ad_arco_a_tutto_sesto

I resti della costruzione cinquecentesca sorgono in via Gustavo Roccella, a Palermo, tra gli incombenti palazzoni costruiti selvaggiamente alla metà del XX secolo. Il baglio agricolo appartenne nel XVI secolo alla famiglia Ferreri.

Read More »

Palermo, necropoli araba al Castello a Mare: scheletri alla luce del sole

castello_a_mare

Giungiamo spesso, nei nostri vari articoli sulle tragiche condizioni di determinati Beni Culturali, alla conclusione che molti dei luoghi che abbiamo visitato, fotografato, ripreso e descritto siano ben oltre i limiti delle corrette condizioni di conservazione e fruizione (quando è possibile parlare di ‘fruizione’).

Read More »
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com